L'Ossola

NATURA selvaggia
RICCA di storia

La Val d’Ossola si colloca a nord del lago di Maggiore nella provincia di Verbania. E’ caratterizzata da sette valli laterali principali: Valle Anzasca, Valle Antrona, Val Bognanco, Val Divedro, Valle Antigorio, Valle Isorno, e Val Vigezzo e dalla piana centrale che si estende da Domodossola fino al Lago Maggiore, lungo il Fiume Toce.

La viticoltura in Val d’Ossola significa storicamente Prünent, un vitigno autoctono coltivato al confine con la Svizzera, su pendii assolati su terreni con pendenza superiore anche al 30%, da cui si ottengono vini “eroici”.

Il primo riferimento storico al vitigno Prunent è del 1308, dove il solo vino Prunent diveniva lascito testamentale alla al convento dei Frati Minori di Domodossola per celebrar Messa. Si narra anche che il vino Prunent nel 1800 abbia viaggiato fino a Milano insieme al marmo di Candoglia per la costruzione del Duomo, quale per il pagamento della manodopera.

A fine 1800 si contavano oltre 800 ettari vitati, soprattutto tra Trontano, Masera, Montecrestese, Crevoladossola, Domodossola e Villadossola.
Oggi il terrritorio vitato è molto meno e la nostra cantina conta la maggior estensione di vitigni di tutta la valle.